Facebook Twitter
blablablaetc.com

La Necessità Di Un Codice Etico Sull'uso Di Internet

Pubblicato il Maggio 23, 2023 da Christoper Breuninger

Internet è stato originariamente progettato come una rete chiusa per scopi militari e accademici e, per questo motivo a far fronte alla natura di questioni specifiche, il problema dell'etica online non era stato previsto.

Solo i pochi intellettuali potrebbero effettivamente effettivamente effettuare una ricerca online al suo inizio e quindi un paio di valori considerati inerenti al loro erano sostanzialmente considerati il ​​"codice di condotta". Pertanto, l'accettazione di disaccordo e avversione alla moderazione era considerata accettabile in quei giorni.

La crescita del web è stata incredibile e molto più persone lo stanno distribuendo per periodi sempre più lunghi per realizzare più cose. Non può essere più Internet la casa dei pochi intellettuali. In molte società, il Web poteva essere accessibile praticamente da tutti i cittadini. Se non avessero il web a casa, normalmente si potrebbe accedere tramite istituzioni o biblioteche accademiche.

Sebbene il Web sia stato inizialmente sviluppato per gli americani, da tempo ha cessato di essere un fenomeno americano sebbene circa i due terzi degli utenti rimangono americani. In questo momento, il dibattito è in realtà tra gli Stati Uniti e l'Europa occidentale. Tuttavia, man mano che la crescita di Internet continua, anche la necessità di soddisfare una più ampia selezione di culture e sistemi di valori.

Comprendere la necessità di etica sul web prende una conoscenza di base del tipo di web e dei servizi che offre.

I principali tipi di contenuti saranno Internet, e -mail, schede e newsgroup Usenet.

Internet che ora include oltre un miliardo di siti che aggiungono la semplice homepage personale che molte persone hanno oggi attorno ai siti sofisticati di aziende professionali.

L'e -mail consente una comunicazione istantanea con altri surfisti Internet in tutto il mondo. Le implicazioni dell'abilità che gestiscono un'azienda sono enormi.

Rimangono 40 mila board online. Questi sono in genere focalizzati su un argomento o un gruppo specifici e consente ai visitatori di comunicare ciascuno usando uno o in gruppo. Questa capacità ha sicuramente reso il pianeta un luogo inferiore, in particolare per le persone che hanno amici e familiari lontani.

Potrebbero esserci anche circa 40 mila newsgroup che consentono ai visitatori di condividere articoli per quanto riguarda una selezione di argomenti diversi. Questi possono aggiungere il tecnico al bizzarro. A volte l'etica dei più bizzarri sessualmente si dibattirà.

Quindi, come viene impiegato un codice etico ai servizi del Web? Ci sono numerosi oggetti che devono essere considerati ma, in particolare dove puoi trovare bambini, la supervisione dei genitori non può essere superata.

Internet comprende molte reti che stanno crescendo. Tutti i servizi hanno caratteristiche diverse che richiedono di essere trattate in modo diverso, quindi qualsiasi dibattito etico deve tenerne conto.

Ci sono una varietà di persone confuse in Internet e queste persone hanno tutte diverse agende. Puoi trovare aziende specializzate in infrastrutture Internet, fornitori di siti online, insieme a quelle che forniscono contenuti. Non assolutamente tutte le aziende forniscono servizi a tutti o a tutti i consigli di amministrazione o newsgroup, ecc. Pertanto, l'etica può essere applicata solo quando è noto chi ottiene il controllo e la responsabilità per molti servizi.

Con la crescente popolazione del Web, questa etica della domanda sta diventando globale e non è limitata agli specialisti ma a tutti coloro che desiderano soluzioni pratiche e focalizzate.

Internet deve essere visto come una sezione della società anziché come un'altra entità e, pertanto, deve essere soggetto agli stessi valori ed etica una volta che ci aspettiamo nel business offline. Questo è un aspetto fondamentale delle attività attuali e in realtà non dovrebbe essere osservata come una zona libera di valore.

Questioni come ad esempio copyright, pornografia infantile, protezione dei consumatori, diffamazione razziale ecc. Devono essere soggetti esattamente alle stesse lezioni e standard etici della società generale e dei controlli molto più rigorosi istituiti per la protezione delle masse online.